Dotazioni di sicurezza obbligatorie.

 

–          Giubbotto ad alta visibilità

–          Cinture di sicurezza

–          Casco

–          Trasporto di minori

–          Trasporto di animali

 

Giubbotto ad alta visibilità

Dal 1° aprile 2004 è divenuto obbligatorio l’uso del giubbotto o delle bretelle retroriflettenti ad alta visibilità.

L’obbligatorietà di indossare giubbotti o bretelle si concretizza nelle seguente condizioni:
•  veicolo fermo fuori dai centri abitati, in condizioni di scarsa visibilità:
– di notte, quando manchino o siano inefficienti le luci posteriori di posizione o di emergenza;
– in ogni caso, anche di giorno, quando il veicolo non può essere scorto a sufficiente distanza da coloro che sopraggiungono da tergo;
(i precedenti casi, corrispondono alle situazioni nelle quali si deve posizionare il triangolo) ;

•  ferme restando le precedenti condizioni, non solo quando il veicolo è fermo a margine della carreggiata ma anche se è fermo sulle corsie di emergenza o sulle piazzole di sosta (non sulle aree di servizio).

Cinture di sicurezza

Con circolare del 22 giugno 2000 la Motorizzazione ha affermato l’obbligo di installazione delle cinture di sicurezza anteriori e posteriori per tutte le autovetture immatricolate dopo il 15 giugno 1976 (se sono presenti gli attacchi), con il conseguente obbligo di utilizzarle.

Non sono tenuti all’uso delle cinture di sicurezza:
• gli appartenenti alle forze di polizia e polizia municipale nell’espletamento di un servizio di emergenza;
• gli addetti ai servizi di vigilanza;
• i conducenti e gli addetti ai veicoli antincendio e sanitario in caso di interventi di urgenza;
• i conducenti di autoveicoli per trasporto persone in servizio pubblico di piazza o adibiti al noleggio con conducente, durante il servizio nei centri abitati; i passeggeri però rimangono obbligati all’uso delle cinture;
• gli istruttori di guida in servizio;
• le donne in stato di gravidanza con certificazione medica che attesti uno stato di rischio in caso di uso delle cinture;
• le persone affette da patologie particolari che, in base ad apposita certificazione medica, costituiscono controindicazione specifica all’uso delle cinture di sicurezza.

Casco

Dal 30 marzo 2000 è divenuto obbligatorio l’uso del casco per tutti i conducenti di ciclomotori e motocicli e per gli eventuali passeggeri, indipendentemente dalla loro età.

Il casco deve essere conforme ai tipi omologati secondo la normativa stabilita dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e devono essere regolarmente allacciato.
Sono esenti da questo obbligo soltanto i conducenti di ciclomotori e motocicli, dotati di cellula di sicurezza a prova di crash e di sistemi di ritenuta e di dispositivi atti a garantire l’utilizzo del veicolo in condizioni di sicurezza, che rispettano i requisiti tecnici previsti dal regolamento di esecuzione del Codice della Strada.

Trasporto di minori

Per i bambini di età inferiore ai 12 anni con statura al di sotto di un metro e mezzo devono essere utilizzati particolari sistemi di ritenuta, adeguati al loro peso e statura.

Trasporto di animali

E’ consentito il trasporto di animali domestici, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete o altro mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio della Motorizzazione civile. Se si tratta di un solo animale domestico non sono necessari gabbia, contenitore o rete divisoria, purché esso non costituisca impedimento o pericolo per la guida.

 

Powered by Mdue Pubblicità

Copyright © 2017 AGENZIA BUGLIONE GIOVANNI S.R.L. - P.IVA : 08275041211