Patente Nautica Napoli

Patente Nautica Napoli

LA PATENTE NAUTICA :

il codice della nautica prevede tre categorie di patenti nautiche:

a) Categoria A: comando e condotta di natanti e imbarcazioni da diporto;

b) Categoria B: comando di navi da diporto;

c) Categoria C: direzione nautica di natanti e imbarcazioni da diporto.

 

Categoria A
Patente per il comando e la condotta di natanti e imbarcazioni da diporto
Per unità da diporto si intendono imbarcazioni e natanti aventi una lunghezza fino a 24 metri.
Le patenti della categoria A si dividono in
:

• patenti nautiche entro dodici miglia dalla costa

• patenti nautiche senza alcun limite dalla costa.

Queste patenti abilitano al comando ed alla condotta delle unità a motore, di quelle a vela o a vela con motore ausiliario e dei motovelieri.

A richiesta dell’interessato queste patenti possono essere rilasciate per il comando e la condotta delle sole unità a motore.

La patente nautica per unità da diporto di lunghezza non superiore a 24 metri è obbligatoria nei seguenti casi, in relazione alla navigazione effettivamente svolta:

• per la navigazione oltre le 6 miglia dalla costa

• per la navigazione su moto d’acqua e per lo sci nautico

• per la navigazione nelle acque interne e per la navigazione nelle acque marittime entro sei miglia dalla costa quando è installato un motore:

◦ con cilindrata superiore a 750 cc se a carburazione a due tempi

◦ con cilindrata superiore a  1.000 cc se a carburazione a quattro tempi fuori bordo  o se a iniezione diretta

◦ con cilindrata superiore a 1.300 cc se a carburazione a quattro tempi entro bordo

◦ con cilindrata superiore a 2.000 cc se a ciclo diesel

◦ con potenza superiore a 30 kw o a 40,8 cv.

Per sapere se vi è obbligo di patente nautica, la potenza del motore di riferimento è quella massima di esercizio.

Riepilogando, quando l’imbarcazione ha un motore con potenza superiore a 30 kw o a 40,8 cv, è sempre obbligatoria la patente nautica, anche se si naviga sottocosta.

 

Categoria B
Patente per il comando delle navi da diporto
La patente per navi da diporto abilita al comando delle unità destinate alla navigazione da diporto, aventi una lunghezza superiore a 24 metri.

Coloro che sono in possesso della patente per nave da diporto possono comandare e condurre unità da diporto di lunghezza inferiore a 24 metri a motore o a vela, a vela con motore ausiliario e motoveliero.

 

Categoria C
Patente per la direzione nautica di natanti e imbarcazioni da diporto

La categoria C abilita alla direzione nautica, ovvero al compimento di tutte quelle operazioni decisionali proprie del comando di un’unità, che possono anche non comprendere le azioni manuali. A bordo però deve essere presente un’altra persona maggiorenne in grado di svolgere le funzioni manuali necessarie. Tale categoria di norma è riservata ai disabili.

Ne consegue che, se è presente un abilitato con patente C, anche un maggiorenne senza patente può condurre un’imbarcazione senza limiti dalla costa.

Circolare – 20/01/2016 – Prot. n. 1326 – Esame patente nautica

OGGETTO: Esame per il conseguimento della patente nautica per la navigazione entro le dodici miglia.

Annullata e sostituita dalla circolare prot. n. 5799 del 07/03/2016

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE,

GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE

Direzione generale per la motorizzazione

DIVISIONE 5

Prot. n. 1326/8.7.6

Roma, 20 gennaio 2016

OGGETTO: Esame per il conseguimento della patente nautica per la navigazione entro le dodici miglia.

Al fine di uniformare, sul territorio nazionale, le procedure per il conseguimento delle patenti nautiche che abilitano alla navigazione entro dodici miglia dalla costa, lo scrivente ritiene opportuno, in una prima fase, di estendere agli Uffici Motorizzazione Civile e relative sezioni, facenti capo al Dipartimento, i questionari d’esame e i pertinenti software già utilizzati dalla Capitaneria di Porto di Genova, che ha aderito con pronta sollecitudine alla richiesta del Dipartimento stesso.

Di conseguenza, a far data 1 marzo 2015, gli esami per il conseguimento delle patenti nautiche svolti dagli Uffici in indirizzo si svolgeranno sulla base delle seguenti disposizioni.

L’istanza per il conseguimento della patente nautica entro le 12 miglia può essere presentata, presso un Ufficio Motorizzazione Civile – o relative sezioni – esclusivamente dal candidato avente i requisiti come previsti dalla circolare prot. n. 17383 del 26 febbraio 2010, di questo Dipartimento a cui si rinvia per una puntuale applicazione.

L’esame teorico verrà svolto dall’esaminatore designato, coadiuvato, esclusivamente per l’espletamento delle attività amministrative, da un segretario nel caso di patente a motore. Nel caso di conseguimento della patente per la navigazione a vela, l’esaminatore è assistito anche da un esperto velico.

Per esigenze organizzative degli Uffici e per ottimizzare, di conseguenza, il servizio reso all’utenza, si dispone che gli esami si svolgano in due fasi: esame teorico ed esame pratico. Normalmente entrambe le prove non possono tenersi nello stesso giorno, salvo che il numero di candidati prenotati sia un numero ridotto e, comunque, che l’Ufficio organizzi sedute con frequenza non superiore ad una in un bimestre.

 

La prova teorica è articolata in due fasi:

• nella prima fase il candidato deve dimostrare, in via prioritaria, di saper leggere le coordinate geografiche di un punto sulla carta nautica nonché di conoscere gli elementi essenziali di navigazione stimata, il sistema di coordinate secondo la proiezione di Mercatore, il calcolo dell’autonomia in relazione alla potenza del motore ed alla quantità residua di carburante. Per lo svolgimento della prova è concesso un tempo massimo di quindici minuti. La prova è superata se l’esercizio proposto è correttamente eseguito e risolto; in tal caso il candidato accede alla fase successiva. Il candidato che non supera la prova è giudicato non idoneo ed è escluso dall’esame;

• la seconda fase consiste nella risoluzione del questionario, somministrato tramite schede di esame, articolato su venti domande; ciascuna domanda presenta tre alternative di risposta delle quali una sola è esatta. Per lo svolgimento della prova è concesso un tempo massimo di trenta minuti. La risposta ritenuta esatta è indicata apponendo chiaramente una X nell’apposito spazio; eventuali ulteriori segni rispetto alla X sono considerati errori. Parimenti, la risposta non data è computata come errata. A fianco della risposta data, a seconda che sia corretta ovvero errata, l’esaminatore vi appone rispettivamente un “SI” ovvero “NO”. Per il superamento della prova è ammesso un numero massimo di tre errori; il quarto errore determina il giudizio di non idoneità del candidato. In caso di esito positivo, invece, il candidato accede alla prova pratica.

Per lo svolgimento dell’esercizio sugli elementi essenziali di navigazione stimata e costiera e sul sistema di coordinate secondo la proiezione di Mercatore, il candidato deve presentarsi con il materiale occorrente per sostenere la prova (squadrette nautiche, compasso, matita, gomma nonché tavole nautiche), salvo che l’Ufficio non metta a disposizione detto materiale.

Durante lo svolgimento della prova teorica è ammesso l’uso della calcolatrice; non è permesso l’uso di cellulari, smartphone, tablet o di altre apparecchiature elettroniche né la consultazione di libri, testi, manuali.

Le schede quiz devono essere stampate dall’Ufficio la mattina stessa dell’esame oppure, in caso di impossibilità, il giorno precedente direttamente dal Direttore dell’Ufficio (o da un suo delegato) e consegnate all’esaminatore in busta sigillata, unitamente al correttore chiuso in altra busta. La busta delle schede d’esame – la cui integrità dovrà esserne verificata, prima della sua apertura, da almeno due candidati i cui nomi devono essere riportati sui verbali d’esame – dovrà essere aperta esclusivamente nell’imminenza della prova. La busta del correttore sarà aperta solo dopo la consegna, da parte di tutti i candidati, delle schede compilate.

Per la gestione delle schede d’esame sarà utilizzato un software attivato per il tramite di una password abbinata ad ogni singolo ufficio, che può essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica dg.mot@mit.gov.it. Il software selezionerà dal database i singoli quesiti generando in formato “.pdf” i questionari, ed i relativi correttori per il controllo dei test, da somministrare ai candidati al conseguimento della patente nautica in argomento. Ciascun questionario è originato secondo un criterio di casualità che garantisce la differenziazione delle singole schede di esame, e viene elaborato in base alla ripartizione per argomento di programma, sotto riportata:

ARGOMENTO D’ESAME

(descrizione sintetica)

RIPARTIZIONE DEI QUESITI

TEORIA DELLA NAVE

2

MOTORI ENDOTERMICI

2

SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE

4

COLREG 72 E SEGNALAMENTO MARITTIMO

5

METEOROLOGIA

2

NAVIGAZIONE

4

NORMATIVA DIPORTISTICA

1

TOTALE QUESITI

20

TEMPO CONCESSO

30 minuti

Errori tollerati

3

Durante lo svolgimento della prova pratica, da svolgersi in specchi d’acqua autorizzati e con imbarcazioni idonee, non è necessaria la presenza di un segretario.

Si trasmette, in formato elettronico agli Uffici in indirizzo il seguente materiale:

– l’applicativo su foglio.xls contenente il software e la lista dei quiz;

– la guida all’utilizzo che spiega le caratteristiche nonché il funzionamento del software e la sua fruizione in modalità utente;

  • una lista di cinquanta esempi di esercizi (con relativa soluzione su formato word) su ragionamento spazio-tempo-velocità, autonomia di navigazione e consumi di carburante, lettura delle coordinate geografiche (su carta nautica n. 5 – edita dall’IIMM – dal Canale di Piombino al Promontorio Argentario e Scoglio Africa – scala 1/100.000).

L’Art.5 Prova teorica per le patenti nautiche di categoria A e C del Decreto Ministero dei Trasporti – 04/10/2013 – Esami per conseguimento patenti nautiche dispone, per l’esame teorico, che:

• per la navigazione entro le 12 miglia dalla costa, con abilitazione relativa alle sole unità da diporto a motore va sostenuto il Quiz di carteggio nautico e il Quiz Base; 

• per la navigazione entro le 12 miglia dalla costa, con abilitazione relativa alle unità da diporto a vela, a motore ed a propulsione mista va sostenuto il Quiz di carteggio nautico, il Quiz Base e il Quiz Vela; 

• per la navigazione senza alcun limite dalla costa, con abilitazione relativa alle sole unità da diporto a motore va sostenuta la Prova di carteggio nautico, il Quiz Base e il Quiz Integrazione senza limiti; 

• per la navigazione senza alcun limite dalla costa, con abilitazione relativa alle unità da diporto a vela, a motore ed a propulsione mista va sostenuta la Prova di carteggio nautico, il Quiz Base, il Quiz Integrazione senza limiti e il Quiz Vela.

L’entrata in vigore delle nuove norme resta ancora subordinata all’approvazione ufficiale delle banche dati contenenti i quiz, per la semplificazione delle procedure. Nell’attesa che vengano approvati ufficialmente i Quiz menzionati nell’art. 5 del DM del 4/10/2013, con circolare  della Direzione Generale per la Motorizzazione – Divisione 5, 7 marzo 2016 prot. n. 5799, sono stati estesi agli UMC i questionari d’esame e i software utilizzati dalla Capitaneria di porto di Genova.

Dall’1.3.2016 gli esami nelle Motorizzazioni per le patenti nautiche entro le 12 miglia si svolgono secondo una procedura uniforme in tutta l’Italia, utilizzando dei quiz che però sono solo temporanei per quanto pertinenti al programma ministeriale ufficiale. Per questo motivo si consiglia di abbinare lo studio di un manuale completo all’esercitazione su uno strumento informatico aggiornato in tempo reale, come SIDA Quiz App.

 

ATTUALMENTE L’ESAME DI TEORIA DELLA PATENTE NAUTICA SI SVOLGE DUNQUE SECONDO LE SEGUENTI MODALITÀ

Esame di teoria per il conseguimento delle patenti nautiche di categoria A e C

Uffici Motorizzazione Civile, Capitanerie di Porto, Uffici Circondariali Marittimi

Entro le 12 miglia

Esercizi di calcolo

Quiz Base

Capitanerie di Porto, Uffici Circondariali Marittimi

Senza limiti

Esercizi di calcolo *

Quiz Base + Integrazione *

Prova di carteggio nautico

Integrazione

Quiz Integrazione *

Prova di carteggio nautico

*gli esami organizzati dalle diverse Capitanerie di Porto e dagli Uffici Circondariali Marittimi possono variare nelle modalità organizzative

Esame per il conseguimento della patente nautica per la navigazione entro le dodici miglia c/o gli Uffici Motorizzazione Civile (circ. 7/3/2016 prot. 5799)

Esercizi di calcolo (prima fase)

Tempo concesso

15 minuti

Errori tollerati

0

Quiz Base – Argomenti

Ripartizione dei quesiti

Teoria della nave

2

Motori endotermici

2

Sicurezza della navigazione

4

Colreg 72 e Segnalamento marittimo

5

Meteorologia

2

Navigazione

4

Normativa diportistica

1

Totale quesiti

20

Tempo concesso

30 minuti

Errori tollerati

3

Powered by Mdue Pubblicità

Copyright © 2017 AGENZIA BUGLIONE GIOVANNI S.R.L. - P.IVA : 08275041211